Pantaloncini da mtb migliori: Quali scegliere? Guida con classifica e prezzi

Quando si pensa ad intraprendere uno sport come la mountain bike, la scelta dei pantaloncini da mtb rappresenta un momento cruciale.

Del resto, sulla performance sportiva incidono molti fattori, come la comodità della sella, la lunghezza della pedalata e la protezione di alcune parti del corpo, i quali dipendono in buona parte dal tipo di abbigliamento che si indossa. È per questo che la scelta dei pantaloncini da mtb adatti è, senza ombra di dubbio, un aspetto da non sottovalutare, soprattutto per i professionisti. L’esito della gara, in altre parole, può dipendere dalla comodità o meno dell’abbigliamento che si indossa.

Nel vasto panorama delle marche e dei modelli presenti sul mercato non è facile orientarsi per acquistare il prodotto giusto.
Questo articolo pretende di essere una guida completa all’acquisto, per aiutarti a capire quali caratteristiche occorre prendere in considerazione per non sbagliare.

Come quando si scelgono le scarpe per bici da corsa, ogni requisito tecnico, come tipologia di imbottitura, vestibilità, materiali, deve essere attentamente valutato prima di procedere all’acquisto.

Come scegliere i migliori pantaloncini da mountain bike? Consigli:

pantaloncini in gel per mtb

  • Il fondello: Pantaloncini da mtb con gel o schiuma?

1
NICEWIN Pantaloncini da Ciclismo da Uomo Bicicletta Pantaloncini MTB Ciclismo Uomo Imbottiti in Gel...
  • DESIGN UNICO E DI TENDENZA: Questi pantaloncini da ciclismo da uomo sono prodotti con tessuto chintz con stampa a sublimazione per un effetto visivo speciale. Pattern esclusivo a onde e a leopardo,...
2
X-TIGER Ciclismo Uomo 5D Gel Imbottito Boxer Traspirante Biancheria Intimo Mutande Pantaloncini da...
  • ❤ 【Scegli un'altra taglia più grande. Se indossi una L EU, scegli XL o XXL】 -size è una taglia asiatica che è più piccola dello standard ❤EU. Si consiglia di acquistare una o due taglie...
3
ATSUI Pantaloncini Corti da Bicicletta Bici da Ciclismo 6D Imbottitura Antibatterica in Gel di...
  • [CONFORTEVOLE 6D IMBOTTITURA] L'imbottitura é in gel, i pad in gel sono molto morbidi e aiutano veramente parecchio, il che ridurre il disagio causato dalla seduta troppo rigida, adatto a chi va in...

Quando pensiamo ad una sella da mountain bike, la prima immagine è quella di un attrezzo duro e sottile, quindi decisamente scomodo. In effetti, se lo paragoniamo alla sella di una bici tradizionale da passeggio, il sellino della bici da MTB è decisamente meno confortevole.

Se si pensa, poi, che una gara dura parecchie ore, non è difficile capire come il fondello sia il primo aspetto da considerare per acquistare dei pantaloncini da mtb che siamo capaci di garantire comodità nella seduta e nella pedalata.

Il fondello, pertanto, è una protezione fondamentale, sia per uomini che per donne. Se si pensa, infatti, alla varietà dei terreni da corsa, è sempre bene scegliere un paio di pantaloncini per mtb che forniscano, da questo punto di vista, un’adeguata protezione del coccige da vibrazioni, urti o schiacciamenti delle parti più delicate come la prostata maschile. Le strade non sono, infatti, tutte adeguatamente asfaltate, ma spesso sterrate, piene di buchi, sconnesse e alla lunga potrebbero essere causa di dolori o problematiche gravi alle parti intime, se non si è dotati del fondello giusto.

In via preliminare, la scelta del fondello dipende, principalmente, dal sesso. E’ ovvio che la conformazione fisica, anche del bacino, è diversa da uomo a donna, per cui occorre fare molta attenzione al modello che si acquista. In altre parole, occorre scegliere i pantaloncini per mountain bike creati per il proprio genere. Evitare, quindi, di acquistare un modello unisex, nonostante ve ne siano molti in circolazione.

In commercio ormai sono due i tipi di pantaloncino da MTB che puoi trovare, ovvero quelli con fondello in gel o in schiuma. Non si può affermare che una tipologia sia nettamente migliore rispetto all’altra, in quanto esistono prodotti di ottima qualità sia in schiuma che in gel e, tra l’altro, accade spesso che i due materiali vengano combinati. La scelta, pertanto, dipende esclusivamente dalle preferenze individuali.

Diciamo che chi opta per un fondello in gel, deve essere al corrente del fatto che richiede un minimo di utilizzo prima di prendere la forma del corpo, mentre la schiuma tende ad adattarsi più velocemente. Quest’ultima, però, dura meno a lungo rispetto al gel, perché maggiormente soggetta all’usura e alla deformazione.
Nonostante i fondelli, soprattutto in gel, siano molto resistenti, si consiglia di averne cura durante il lavaggio. In particolare, possono essere messi in lavatrice, ma ad una temperatura non superiore ai 30 gradi. Si raccomanda di non sottoporli allo stress dell’asciugatrice o della centrifuga, per una maggiore durata.

  • Fondello incorporato o accessorio?

1
SOLO ACTFIT Pantaloncini Intimo Ciclismo da Uomo MTB Ciclismo Mutande Gel 3D Imbottite Bicicletta...
  • Traspirante e leggero: realizzato in poliestere di alta qualità e tessuto spandex, abbastanza traspirante e ad asciugatura rapida. Il materiale ultra sottile e leggero allontana il sudore, l'umidità...
Offerta2
Pantaloncini Ciclismo Uomo Donna Pantaloni Corti Bici Intimo da Ciclismo Pantaloncino MTB con...
  • 🌊𝑻𝑬𝑺𝑺𝑼𝑻𝑰 𝑨𝑫 𝑨𝑳𝑻𝑬 𝑷𝑹𝑬𝑺𝑻𝑨𝒁𝑰𝑶𝑵𝑰 - Le nostre pantaloncini ciclismo da uomo sono fatte di materiale a rete traspirante che assorbe...
3
ROCKBROS Pantaloncini MTB Uomo Pantaloncini Ciclismo Corti 4D Imbottitura Traspiranti Design 2 in 1...
  • 🚲DEISGN 2 IN 1: I pantaloncini MTB ha una 4D imbottitura di spugna spessa e traspirante riduce efficacemente la vibrazione nel viaggio su bici. I 2 pantaloncini sono attaccati tramite le fibbie in...

In commercio esistono pantaloncini da mtb con fondello incorporato, ovvero incluso nell’indumento, e altri modelli in cui il fondello è un accessorio che ogni volta va inserito nell’apposita “tasca”.
Queste ultime soluzioni, sebbene molto diffuse, sono molto più complesse da utilizzare, per cui la scelta dipende essenzialmente dal grado di esperienza del singolo ciclista.

Per un principiante, ad esempio, il fondello non integrato nei pantaloncini potrebbe risultare molto scomodo al movimento. Inoltre, inserirlo in maniera corretta non è semplice e può dar luogo a spiacevoli inconvenienti, come una sensazione di scomodità, irritazione, graffi.

Spesso sotto i pantaloncini vengono abbinati dei boxer con fondello, per incrementare ulteriormente l’assorbimento delle vibrazioni e ridurre l’indolenzimento delle parti più delicate del corpo, soprattutto nei soggetti che, a titolo esemplificativo, hanno problemi di prostata. E’ evidente che in questi casi si consiglia di prendere tutte le precauzioni necessarie per evitare che alcune patologie si aggravino.

  • Tutto quello che devi sapere su un fondello in schiuma

Offerta1
O'Neal | Protezioni-Pantaloncini | Motocross Enduro Moto | Schiuma Eva ad Alta densità Durevole,...
  • ✅ [SICUREZZA] Schiuma EVA supplementare ad alta densità sull'anca e sulla coscia.
2
Fondello in gel per pantaloncini da ciclismo, antibatterico, antiparassitario, 3D, mod. 2852e.
  • Tampone professionale per pantaloncini da ciclismo 3D 120 densità. Tampone a spessore variabile con strati interni di membrana siliconica. Incorpora un trattamento idrofilo per facilitare...
Offerta3
JEPOZRA sotto Pantaloncini Ciclismo Uomo con Imbottitura Mutande MTB Uomo Gel Mutande Imbottita Bici...
  • COMFORT DI SEDUTA:Viaggia tranquillamente fino a 4 ore grazie al fondello ergonomico in schiuma.Quando le uscite in MTB durano diverse ore, il comfort di seduta diventa una priorità!Per fornirti il...

Laddove si preferisse un paio di pantaloncini da mtb con fondello in schiuma, occorre tenere a mente alcuni preziosi consigli.
Trattandosi di un materiale che tende a consumarsi e deformarsi, infatti, si raccomanda di scegliere prodotti di ottima qualità.

La densità della schiuma, anzitutto, non deve essere troppo bassa, per evitare che il fondello sia eccessivamente morbido e non offra adeguata protezione al coccige e alle parti intime.

In questo bisogna considerare anche la tipologia della disciplina praticata, il tipo di terreno su cui si è soliti pedalare e il proprio livello di esperienza. Per le strade più sterrate, ad esempio, la schiuma deve essere più spessa, così come per i principianti che non hanno ancora una certa abitudine alla sella da MTB.

La qualità di una schiuma dipende da diversi fattori.
Anzitutto, per ridurre l’umidità che tende a formarsi nella parte del coccige, deve essere adeguatamente traspirabile, per evitare ristagni di sudore e anche per una questione di igiene.

Inoltre, il fondello in schiuma deve sapersi adattare perfettamente all’anatomia del corridore, oltre ad avere una buona memoria elastica per evitare deformazioni da usura.
Anche la capacità ammortizzante della schiuma non deve essere sottovalutata, soprattutto su strade sterrate o piene di buche.

  • Il materiale dei migliori pantaloncini da mtb:

Anche la scelta del materiale non è un aspetto da sottovalutare.
Questo è importante sia per assicurare prestazioni ciclistiche di ottimo livello, sia per mantenere uno stato di comfort durante la sessione di allenamento o la gara.

Il sudore, in altre parole, non deve ristagnare, in modo tale che la pelle possa respirare liberamente.

Il fondello in gel, anzitutto, è quello che assicura una maggiore traspirazione delle parti intime, quindi è sicuramente preferibile alla schiuma. Inoltre, fondello a parte, i pantaloncini devono essere sufficientemente traspiranti. Solitamente, questi capi d’abbigliamento sono fatti di tessuto tecnico, principalmente microfibra, perché favorisce la respirazione della pelle, il drenaggio del sudore e combatte la batteriostaticità.

In tutti gli sport è sempre consigliabile prediligere tessuti tecnici e la MTB ne è una conferma. Il polipropilene è uno dei tessuti migliori, perché ha tutte queste caratteristiche essenziali per uno sport come la bicicletta.

Al contrario, il cotone tende a trattenere il sudore, causando problemi di aloni e cattivi odori.

Nei prodotti di fascia alta, inoltre, non è raro trovare l’inserto di filamenti realizzati in carbonio. Il prezzo di questi prodotti aumenta esponenzialmente, ma il comfort e la traspirazione sono decisamente ottimali.

Quando si scelgono i pantaloncini da MTB, inoltre, è importante controllare che non vi siano scritte o loghi nelle parti che rimangono a contatto con la cute, per evitare irritazioni, infiammazioni o anche semplici graffi.

Ricordiamoci che se ci spingiamo di più della classica discesa, e vogliamo fare qualcosa di estremo, sarà meglio acquistare i migliori pantaloncini da enduro mtb.

  • Pantaloncini stretti o larghi?

La scelta della larghezza dei pantaloncini dipende dai gusti e dalle abitudini. In termini semplicistici, per gli uomini è come scegliere tra un boxer attillato o meno. La scelta, insomma, è del tutto personale.

I modelli attillati sono quelli utilizzati maggiormente dai ciclisti di strada, ma sono adatti anche ad alcune discipline di MTB particolarmente dinamiche, come il Cross-Country.
Nel tempo, si sono affermati anche modelli di pantaloncini da MTB più larghi, ma è una questione prettamente soggettiva e di stile.

A livello pratico e tecnico, in sostanza, le due tipologie si equivalgono.
In commercio si stanno affermando anche le famose salopette da MTB. Sebbene meno pratiche da togliere, queste risultano particolarmente comode in quanto le bretelle aiutano a tenere fermi i pantaloncini. Il corpo risulta essere avvolto e compresso, per un maggiore comfort e stabilità.

  • I pantaloncini devono essere idrorepellenti

La MTB è uno sport che non va in vacanza e che i ciclisti tendono a praticare anche nella stagione più fredda e piovosa. Per evitare che l’allenamento o la gara diventino un incubo, soprattutto se piove o c’è molta umidità, è bene assicurarsi che i pantaloncini per mtb siano impermeabili o idrorepellenti.

Questo aspetto è fondamentale anche per una questione di salute, perché l’umidità che penetra nel corpo può dare origine a patologie muscolari, ossee o di altro tipo, soprattutto nel lungo periodo.
Mantenere il corpo asciutto, soprattutto nelle parti intime, è infatti questione di igiene ma anche di benessere.

Classifica top 5 dei migliori pantaloncini da MTB:

migliori pantaloncini da mtb

In commercio vi sono centinaia di modelli di pantaloncini da MTB. Una volta delineate le principali caratteristiche che devono avere, la palla passa al ciclista o alla ciclista.

Qui di seguito puoi trovare una classifica con i prodotti migliori attualmente in circolazione.

  • RochBros – Migliori pantaloncini per mtb

ROCKBROS Pantaloncini da Ciclismo Uomo Gel, Pantaloni Corti per Bici MTB Imobottiti, con Fondello...
  • ✅ IMBOTTITURA DI 4D: La imbottitura di spugna ad alta densità è applicata su questi pantaloncini da ciclismo, diminuisce il dolore e le vibrazioni durante il ciclismo.

Tra i top di gamma vi sono questi pantaloncini da MTB della RockBros. Considerati dagli esperti del settore tra quelli in circolazione, sono adatti ai ciclisti professionisti ma anche ai principianti.
Non è un prodotto particolarmente economico, ma il rapporto qualità-prezzo è elevato.

L’imbottitura in spugna ad alta densità è di ottima qualità e garantisce comfort, protezione, adattabilità alla conformazione fisica.
Non si tratta di un modello attillato e non è largo ma, grazie alle cinturine in vita e lungo la gamba consentono di regolare la circonferenza facilmente, secondo le proprie preferenze.

  • X-TIGER – Pantaloncini da mtb traspiranti

X-TIGER Pantaloncini MTB Uomo, Pantaloncini Ciclismo Biciclette, Bici MTB Pantaloni Traspirante...
  • ✔Materiali traspiranti molto resistenti - 92% poliestere e 8% spandex che sono più resistenti, affidabili e facili da pulire. Il materiale elastico altamente traspirante aiuta ad allontanare il...

Anche questo è un prodotto di fascia alta, con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Disponibile nel modello maschile e femminile, si adatta a tutti i tipi di percorso, grazie al suo fondello in gel. Consigliato principalmente per professionisti, perché il gel necessita di esperienza e uso prolungato prima di adattarsi alla conformazione fisica di chi lo usa.

Il materiale è resistente, traspirante, idrorepellente, adatto a tutte le stagioni.

  • OPENROAD – Pantaloncini imbottiti

Trattandosi di un modello con fondello incorporato in schiuma è adatto ai più esperti, ma la sua particolare adattabilità lo rende idoneo anche ai principianti. Dotato di fasce grippanti sugli orli, garantisce stabilità e comfort nella pedalata.

Tessuto batteriostatico e traspirante.

  • Brisk Bike

Brisk Bike MTB Shorts Model 2 MTB Shorts Padded MTB Shorts fox mtb shorts altura mtb shorts entura...
  • Brisk Bike MTB Short series is ergonomically designed according to the needs of professionals around the globe. It incorporate the Nano-Spores technology for ventilation which keeps the body dry and...

Questo modello garantisce una massima libertà di movimento, grazie al suo fondello strutturato e morbido e alla sua struttura ergonomica. Il fondello si può staccare ed è regolabile.
Disponibile sia per uomo che per donna, è composto da materiale traspirante, adatto a tutte le stagioni.

  • Nicewin – Pantaloncini da mtb in gel

NICEWIN Pantaloncini da Ciclismo da Uomo Bicicletta Pantaloncini MTB Ciclismo Uomo Imbottiti in Gel...
  • DESIGN UNICO E DI TENDENZA: Questi pantaloncini da ciclismo da uomo sono prodotti con tessuto chintz con stampa a sublimazione per un effetto visivo speciale. Pattern esclusivo a onde e a leopardo,...

Tra i prodotti più economici, questi pantaloncini sono tra i migliori in circolazione per MTB.

Disponibili sia per uomini che per donne, sono dotati di fondello in schiuma mista a gel. Il tessuto è traspirante, batteriostatico, morbido al punto giusto. Il materiale e la struttura li rendono particolarmente resistenti all’utilizzo e ai lavaggi.

Si tratta di un modello adatto a tutti i ciclisti, a prescindere dal livello di esperienza.

I 4 errori da non fare quando si scelgono e si usano i pantaloncini da MTB:

  • Usare un fondello pensato e studiato per l’altro genere

Una donna deve utilizzare un tipo di fondello e l’uomo un altro. Non lasciarsi convincere da prodotti unisex, perché la conformazione anatomica di uno e dell’altra è differente.
Ogni imbottitura è studiata appositamente per l’anatomia femminile o per quella maschile.

Una differenza tecnica fondamentale riguarda, ad esempio, la presenza del canale centrale per i modelli maschili. Invece, per le cicliste, vista la maggiore distanza delle ossa ischiatiche dovuta alla conformazione del bacino, sono state adottate forme più tondeggianti.

  • Sottovalutare la manutenzione dei pantaloncini

Sulla confezione dei pantaloncini sono riportate le istruzioni per il lavaggio. Si consiglia di seguirle pedissequamente, per evitare di rovinare materiale e struttura.
In ogni caso, il lavaggio deve avvenire ad una temperatura inferiore ai 30 gradi e non si devono assolutamente passare in asciugatrice o sottoporre a centrifuga.
Per una maggiore durata, si raccomanda di riporre i pantaloncini nell’apposita confezione dopo l’uso e conservare in luogo pulito e asciutto.

  • Scegliere un materiale di bassa qualità o non adatto alla disciplina

Tra gli errori più comuni vi è quello di pensare che qualsiasi modello di pantaloncini possa andare bene per la MTB.
In realtà, non è così. Il tipo di materiale incide sulle prestazioni e sul benessere fisico durante la pedalata. Pertanto, accontentarsi di un prodotto di bassa qualità può diventare davvero controproducente, sia durante l’attività sportiva che dopo.

Il fondello deve essere adeguato per la specifica disciplina praticata, la schiuma deve essere performante e adattarsi alla conformazione fisica, il materiale deve essere tecnico, traspirante, impermeabile e batteriostatico.

Queste sono caratteristiche imprescindibili dei pantaloncini da MTB.
Non sempre buona qualità equivale a prezzo alto. Vi sono molti modelli economici che assicurano caratteristiche ottimali per un ciclista. Non lasciarti ingannare dal costo dei pantaloncini ma lasciati consigliare da un assistente specializzato o leggi attentamente le indicazioni riportate sulla confezione.

  • Usare pantaloncini con fondello usurato

Quando il fondello si è consumato, occorre buttare il vecchio e acquistarne uno nuovo. Non pensare di sostituire il fondello in qualche modo, perché non è così semplice nei pantaloncini con fondello incorporato.

L’usura del fondello, infatti, potrebbe dar luogo a non poche problematiche. Anzitutto, i pantaloncini non sarebbero più in grado di garantire un’idonea protezione delle parti del corpo più delicate. Inoltre, un fondello usurato, magari in alcuni punti più che in altri, dà luogo a scompensi durante la pedalata, che a lungo termine si traducono in male agli arti, alle anche, alla schiena. Infine, un fondello usurato comprometterebbe il comfort durante la pedalata.

Si consiglia, quindi, di fare molta attenzione alla manutenzione del prodotto, per non doverlo cambiare dopo pochi mesi.

Lascia un commento